Fisico, mille morti Umbria sono soglia psicologica

"Ma regione meglio della media nazionale" dice prof. Gammaitoni

(ANSA) - PERUGIA, 23 FEB - "I mille morti sono per l'Umbria una soglia psicologica, ma da un punto di vista dei numeri, la regione è anche meglio della media nazionale. Sicuramente non fa peggio di altre": lo ha detto all'ANSA il professor Luca Gammaitoni, ordinario di fisica sperimentale all'Università di Perugia. Il ricercatore sta seguendo con il suo gruppo di lavoro l'evoluzione della pandemia, utilizzando i modelli statistici.
    "Nel panorama nazionale -, ha ribadito il docente -, il dato umbro dei morti per Covid non è eccezionale. E' però importante in una realtà piccola come l'Umbria. Basta pensare alle 11 vittime del terremoto del 1997 e alle circa 300, in tutto il centro Italia, di quello del 2016. Oggi sembra quasi scontato avere mille morti per Covid, ma per trovarne così tanti bisogna tornare alla Seconda guerra mondiale. A Terni, città martoriata dai bombardamenti, se ne registrarono altrettanti, ma in diversi mesi". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie