Lavoratori senza tutele, denunciato imprenditore agricolo

Giornate lavorative dall'alba al tramonto, sette giorni su sette

(ANSA) - ORVIETO (TERNI), 03 MAR - Avrebbe impiegato nella propria azienda agricola due lavoratori romeni senza alcun tipo di contratto e tutele, sottopagandoli e senza concedere loro riposi o ferie, con giornate lavorative dall'alba al tramonto, sette giorni su sette: per questo un imprenditore agricolo dell'Orvietano è stato denunciato dalla polizia per il reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Si tratta del primo caso di caporalato in provincia di Terni.
    A scoprirlo è stata la squadra anticrimine del commissariato di pubblica sicurezza di Orvieto, coordinato dal sostituto procuratore della Repubblica di Terni, Marco Stramaglia. I due lavoratori, è emerso anche dai servizi di appostamento e osservazione, venivano inoltre impiegati per accudire il bestiame dell'imprenditore e per fare lavori presso altri agricoltori della zona. A volte venivano pagati con denaro, altre volte solamente con derrate alimentari. Al termine della loro giornata lavorativa venivano portati ed alloggiati presso un vecchio casolare fatiscente, nel territorio di Parrano, di proprietà dell'imprenditore. Pessime, sempre stando alle indagini della polizia, le condizioni igienico-sanitarie in cui vivevano i due lavoratori: ambienti malsani, senza riscaldamento, tra escrementi di topi e un generale stato di degrado. Nel corso del sopralluogo, inoltre, i poliziotti hanno anche accertato che l'imprenditore, per fornire il casolare di acqua e luce, aveva effettuato un allaccio abusivo alla rete elettrica ed alla condotta idrica, per un danno di oltre 10 mila euro, fatto per il quale è scattata un'ulteriore denuncia.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie