Il 15/5 scadenza Concorso 'Vittime dovere in Costituzione'

Progetto nato per raccogliere analisi sul tema degli studenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 APR - Scadranno il 15 maggio prossimo i termini per far pervenire gli elaborati del Concorso di idee 'Vittime del Dovere nella Costituzione: diritti inviolabili e doveri inderogabili, due facce della stessa medaglia', rivolto a studenti delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia per l'anno scolastico 2020/2021, che si tiene in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione.
    Lo scopo del progetto è raccogliere tra gli studenti analisi e approfondimenti sulla questione e mantenere viva la memoria di coloro che, servendo lo Stato, hanno messo a repentaglio, e in alcuni casi hanno sacrificato, la propria vita per l'intera comunità. L'Associazione Vittime del Dovere per l'anno scolastico 2020/2021 propone, abbinato al concorso, anche un percorso didattico di approfondimento sulla Costituzione e sulla figura della Vittima del Dovere, attraverso una piattaforma telematica dedicata: www.cittadinanzaelegalita.it.
    Il sito consente, dopo la registrazione da parte dell'Istituto scolastico, di poter fruire di un'area riservata ricca di materiali multimediali realizzati con lo scopo aiutare i ragazzi nello studio delle molteplici sfaccettature dei principi fondamentali contenuti nella Costituzione, nonché di fornire supporto nell'approfondimento del concetto di Vittima del Dovere.
    Fino al 15 maggio 2021, i ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado partecipanti al progetto sono chiamati a svolgere elaborati di tipo collettivo o di tipo individuale con l'aiuto dei professori (in allegato Locandina).
    Le idee più meritevoli verranno selezionate da una commissione composta da funzionari incaricati del Ministero dell'Istruzione e rappresentanti dell'associazione e premiate con borse di studio valide per l'acquisto di materiale didattico (valore complessivo euro 2.500). La partecipazione al concorso implica l'accettazione della cessione degli elaborati e l'utilizzo degli stessi a fini esclusivamente divulgativi e promozionali da parte di tutti i partners coinvolti.
    I professori svolgeranno un ruolo attivo per una prima valutazione e selezione dei lavori dei propri alunni.I candidati potranno partecipare al concorso, previo consenso dei genitori, svolgendo il tema proposto mediante elaborati a scelta - realizzati in forma individuale o collettiva - utilizzando i seguenti mezzi espressivi: · testuali: temi, racconti, poesie, sceneggiature; · grafici: disegni, fumetti, poster e manifesti; multimediali: spot, canzoni e cortometraggi.
    Al termine della consegna una commissione, composta da rappresentanti dell'Associazione Vittime del Dovere e del Ministero dell'Istruzione, assegnerà i premi ai lavori più significativi e meritevoli, sottolineando in tal modo l'importanza di una riflessione e di un impegno comune e condiviso su tematiche di grande interesse per i giovani e per la comunità̀.
    La valutazione della Giuria sarà resa pubblica in occasione della premiazione che si terrà in data e luogo da definire, anche in considerazione delle vigenti disposizioni anti Covid.
    L'Associazione Vittime del Dovere rimane a disposizione della scuola per ogni tipo di chiarimento, aiuto e suggerimento, in merito allo svolgimento delle prove di concorso ai seguenti recapiti: e-mail segreteria@vittimedeldovere.it (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA