Auto: Ue, il 55% dei siti di noleggio viola norme europee

Commissario Reynders, intervenire a tutela consumatori

Redazione ANSA BRUXELLES

Il 55% dei siti web di autonoleggio viola il diritto dell'Ue. È quanto emerge da un'indagine svolta dalle autorità nazionali di dieci Stati membri e della Norvegia,sotto il coordinamento della Commissione europea, che ha controllato 78 siti web di intermediazione di autonoleggio, compresi i siti web delle compagnie aeree, per verificare se i principali broker che operano in Europa rispettano le norme dell'Ue in materia di tutela dei consumatori. Secondo l'indagine, in quasi un terzo dei siti web non è chiaro se i consumatori debbano contattare il broker o la società di noleggio per eventuali domande o reclami, il 28% dei siti non menziona chiaramente il nome dell'azienda e quasi la metà non informa chiaramente sui termini dell'assicurazione.
    Inoltre, le autorità hanno anche riscontrato scarse informazioni sui prezzi. Per il commissario Ue alla Giustizia, Didier Reynders, "occorre fornire ai consumatori informazioni in piena trasparenza sulle condizioni del noleggio e sul ruolo degli intermediari". Le autorità nazionali contatteranno i siti interessati per rettificare e, se necessario, avviare azioni di contrasto in linea con le loro procedure nazionali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie