MV Agusta Turismo Veloce, per il 2021 si fa in quattro

Si rinnova per 2021 ed è Lusso, Rosso, Lusso SCS, e RC SCS

Redazione ANSA MILANO

Il turismo su due ruote, secondo MV Agusta, è Veloce. In particolare quello pensato per la MV Agusta Veloce che si è ripresentata in scena con numerose novità e si fa in quattro. Parole d'ordine per il modello della casa di Schiranna, quelle di comfort, leggerezza ma anche prestazioni, elementi sui quali designer ed ingegneri si sono focalizzati per migliorare la Turismo Veloce, una sport touring a tutti gli effetti.

 

 

Tante le nuove soluzioni tecniche e funzionali, nate per chi cerca la sostanza ma non è disposto a rinunciare alla forma e al design. Il processo di sviluppo della moto, ma anche tutti i feedback dei tanti proprietari, hanno portato per il 2021 ad un'evoluzione del progetto in tutte le aree, dal motore alla ciclistica, dall'elettronica al comfort. Con l'omologazione Euro 5, non solo non diminuisce la potenza, ma guadagna in prestazioni. Rispetto agli altri tre cilindri della gamma 800, però, il motore della Turismo Veloce ha ricevuto attenzioni specifiche per aumentarne la godibilità nell'utilizzo stradale, con incremento della coppia ai bassi e medi regimi e miglioramento dell'erogazione ai regimi più utilizzati su strada. Queste modifiche si affiancano a tutte le evoluzioni ricevute da tutti i motori Trepistoni di MV Agusta perla stagione 2021, per la riduzione degli attriti interni e la rumorosità consentendo di rientrare nei limiti Euro 5 per livelli di rumore ed emissioni, oltre che di migliorare le prestazioni. Il comparto elettronico delle nuove Turismo Veloce è quello che ha beneficiato del salto generazionale più evidente, soprattutto grazie all'arrivo della piattaforma inerziale IMU. Sviluppata dalla milanese e-Novia in esclusiva per MV Agusta, ha consentito di migliorare il livello dei controlli elettronici, a partire dal controllo di trazione e ABS (con funzione cornering) che porta il livello della sicurezza ai massimi livelli. Novità anche per il ponte di comando, rinnovato e dove si trova il nuovo cruscotto TFT da 5,5 pollici che può dialogare con lo Smartphone. L'applicazione MV Ride App non solo è in grado di offrire le classiche funzioni di registrazione e condivisione degli itinerari, ma grazie alla nuova interfaccia consente di personalizzare la moto nelle caratteristiche dell'erogazione motore e dei controlli elettronici. Per la massima sicurezza, la Turismo Veloce Lusso, Lusso SCS e Lusso RC SCS adottano anche un antifurto satellitare integrato che tramite l'app dedicata Green Box consente di localizzare la moto in caso di furto. Sul fronte telaio, sono nuovi anche i settaggi delle sospensioni semiattive e nuova l'ergonomia generale che ha portato ad abbassare la sella di 20 mm e ad aumentare le dimensioni del parabrezza, con la possibilità di regolarlo in altezza con un pratico comando manuale. La versione Turismo Veloce Lusso SCS è dotata poi dell'innovativo Smart Clutch System, ovvero quel sistema che elimina la necessità di utilizzare la frizione per fermarsi e ripartire, gestendo in autonomia e nel migliore dei modi l'attacco della frizione.
    Tutti questi aggiornamenti sono condivisi anche con la versione RC della Turismo Veloce, riconoscibile per la livrea dedicata.
    La sport touring di casa MV Agusta ha però anche un altro 'volto', quello della Turismo Veloce Rosso, ovvero tutto lo spirito di una MV Agusta Turismo Veloce, ma proposto a un livello più accessibile. Nessuna rinuncia per quel che riguarda le prestazioni: il motore mantiene la potenza di 110 CV come sulle altre versioni, e riceve tutte le innovazioni sia dal punto di vista della meccanica sia da quello dell'elettronica e abitabilità. Le sospensioni in questo caso, però, sono meccaniche e affidate a un monoammortizzatore Sachs e a una forcella Marzocchi con steli da 43 mm di diametro, entrambi in grado di offrire tutte le regolazioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie