Università Torino,al via studio Vax Trust su fiducia vaccini

Progetto europeo sarà condotto in sette Paesi

Redazione ANSA TORINO

(ANSA) - TORINO, 28 GEN - L'Università di Torino partirà il primo marzo con uno studio triennale sulla fiducia nei vaccini: Vax Trust, vincitore di un bando Horizon 2020. Lo studio, che interesserà 7 Paesi europei, prevede la presenza dei ricercatori negli ambulatori pediatrici, per capire assistendo direttamente ai colloqui con i genitori dei piccoli pazienti le motivazioni della contrarietà alle vaccinazioni, ma anche per verificare le interazioni fra medico e paziente e analizzare come vengono affrontate le esitazioni.
    "Vi presentiamo con orgoglio - ha detto il rettore dell'Ateneo torinese, Stefano Geuna, presentando l'iniziativa - un progetto messo in piedi prima dell'attuale pandemia, che ora diventa ancora più importante. Il problema di coloro che hanno dubbi sull'opportunità di vaccinarsi c'era anche prima dell'attuale emergenza sanitaria, che adesso lo rende più grave.
    L'obiettivo dello studio è riflettere per individuare gli strumenti più efficaci per aumentare la fiducia della società nei confronti dei vaccini. E' un caso di ricerca scientifica con risvolti pratici molto importanti, in grado di migliorare la vita di tutti".
    Il progetto prevede due attività principali. Dapprima lo studio della relazione fra personale sanitario e genitori che ha per teatro gli ambulatori pediatrici, a cura di uno staff diretto dal docente di Sociologia della Salute Mario Cardano. E successivamente una sperimentazione dei risultati ottenuti sugli studenti di Medicina dell'Università di Torino. Questa seconda fase, cura dalla docente di Igiene Roberta Siliquini, punta a migliorare l'approccio dei futuri medici ai dubbi in materia di vaccini, e alle esitazioni sulle cure in generale, che arriveranno dai loro pazienti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA