Alla Triennale 12 mesi di eventi per "ripensare al futuro"

Presentato programma 2021,tante mostre e anche attività open air

Redazione ANSA MILANO

 MILANO - Triennale Milano "c'è" e riapre le sue porte con la presentazione, oggi, delle attività per il 2021. Un anno che sarà necessariamente intenso, e non solo per far fruire l'arte e la cultura con "un programma sempre di altissimo livello", come ha ricordato in collegamento il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ma per condividere con la gente la ripartenza dopo un anno e mezzo inevitabilmente segnato dalla tragedia pandemica.
    Un gap da colmare dato che, secondo un sondaggio di Regione Lombardia "l'accesso ai luoghi della cultura, in Lombardia, nel 2020, è calato del 75%". E proprio per questo "abbiamo voluto che si parlasse del programma di un anno - ha detto il presidente, Stefano Boeri - perché torniamo a ripensare al futuro", in attesa dell'Esposizione Internazionale nel 2022 e del centenario dell'istituzione nel 2023.
    Triennale Milano quindi riapre al pubblico, dal martedì alla domenica e dalle 11 alle 20: l'accesso al palazzo è gratuito, e per le mostre serve preacquistare i biglietti sul sito. Aperto, fino al 27 ottobre, sarà anche il giardino, dove non servirà prenotazione, e che sarà il centro di una miriade di iniziative artistiche, di inclusione e di condivisione con i quartieri della città con Triennale Estate. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie