Sardegna "On the road" d'inverno, tremila km e 30 tappe

Video e foto online alla scoperta dei luoghi nascosti

di Maria Grazia Marilotti CAGLIARI

CAGLIARI - Documentari e dirette online da 30 località dell'Isola: visioni di Sardegna oltre gli stereotipi con un diario "On The Road". Sono online i video che raccontano le varie tappe del viaggio dell'archeologa e divulgatrice cagliaritana Ilaria Montis ideatrice del progetto "Sardegna Sacra" e della fotografa e videomaker di Olbia Adriana Giangrande con il suo blog "Viaggio Parallelo". Sono visibili gratuitamente sui canali Facebook e YouTube di Sardegna Sacra, e in versione ridotta su Instagram. (https://bit.ly/ontrplaylist).
    Raccontano un itinerario lungo tremila chilometri sulle strade sarde per raggiungere 30 località affascinanti e significative nelle diverse regioni storiche.
    Ventidue documentari pubblicati, 22 trasmissioni in diretta giornaliere per mostrare la Sardegna segreta e meno conosciuta a febbraio, "il mese meno turistico dell'anno e in realtà ideale per andar per siti" commentano, svelandone il paesaggio e la storia, la cultura e le tradizioni, saperi e sapori e antichi mestieri. Un percorso esperienziale ricco di incontri con le guide, le associazioni e le imprese locali, dalla Marmilla, al Guilcer, dal Montiferru al Meilogu, fino ad Alghero, poi l'Anglona e il Logudoro per toccare l'estremità della Gallura, a Santa Teresa.
    Dal nord al sud dell'Isola attraverso le Baronie e la Barbagia per arrivare in Ogliastra. Infine l'Iglesiente e le isole di Sant'Antioco e San Pietro, poi le distese fertili del Campidano e l'alta Marmilla, fin sul Monte Arci. Un'impresa di mappatura del territorio, sottolineando le attrattive naturalistiche e le peculiarità di paesi e città, realizzata attraverso la creazione di una rete informale di partners e sostenitori basata sulla circolarità e sullo scambio, per il viaggio a costo zero, grazie all'ospitalità e alle libere donazioni di quanti hanno creduto e reso possibile questa avventura.
    "Sardegna Sacra" riprende i viaggi in presenza in primavera compatibilmente con la situazione sanitaria e la possibilità di spostamento. "Sono state migliaia le visualizzazioni dei video su Facebook, Instagram e YouTube, ma soprattutto la presenza di uno zoccolo duro di entusiasti sostenitori è stata di grande supporto all'impresa", commenta Adriana Giangrande. I partner coinvolti hanno avuto la possibilità di raccontare le bellezze naturalistiche, culturali e socio economiche dei territori. Una storia che mette insieme le voci di esperti divulgatori e le storie di chi vive in quei posti e ne svela gli aspetti più umani e autentici. "I video di On The Road raccontano una realtà fatta di persone dinamiche che operano in piccole comunità e spesso tra mille difficoltà, spinti dalla passione e dall'entusiasmo - sottolinea Ilaria Montis - ma raccontano anche una Sardegna che è terra d'approdo, di arrivo e di incontro, luogo di scambio e fucina di nuove idee, spesso nel rispetto della tradizione, a volte unendo tradizione e innovazione".
    (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie