Via libera a 1 miliardo di nuovi aiuti all'Ucraina

Prima tranche del pacchetto di assistenza da 9 miliardi di euro

Redazione ANSA

STRASBURGO - Via libera del Parlamento europeo al prestito macrofinanziario da un miliardo di euro all'Ucraina, prima tranche del pacchetto di assistenza eccezionale da 9 miliardi di euro annunciato dalla Commissione a maggio. Il prestito, che va ad aggiungersi agli oltre a 1,2 miliardi di euro erogati a marzo e maggio, servirà ad aiutare il Paese a coprire le sue esigenze di finanziamento, aumentate a causa della guerra e stimate dal Fondo monetario internazionale a 37,3 miliardi di euro per il 2022.

Si tratta di un "rapido sostegno finanziario in una situazione di grave necessità" per garantire "le funzioni base dello Stato ucraino". Il prestito sarà erogato in un'unica rata, a condizione che vengano rispettati vari criteri, tra cui una maggiore trasparenza e rendicontazione sul suo utilizzo. Il bilancio dell'Ue finanzierà eccezionalmente i costi per gli interessi. Condizione preliminare per la concessione dell'assistenza è che l'Ucraina rispetti meccanismi democratici efficaci nonostante la concentrazione del potere da parte del governo durante la guerra. La delibera, adottata con procedura d'urgenza, è stata approvata con 522 voti favorevoli, 17 contrari e 25 astenuti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

"I contenuti del sito riflettono esclusivamente il punto di vista dell’autore. La Commissione europea non è responsabile per qualsivoglia utilizzo si possa fare delle informazioni contenute."


Modifica consenso Cookie