Terra dei Fuochi, al via monitoraggio attraverso l'uso dei droni

Immagini in tempo reale per fronteggiare roghi e smaltimenti

Redazione ANSA NAPOLI

(ANSA) - NAPOLI, 20 APR - La Sma Campania, società in house della Regione Campania le cui attività sono finalizzate alla salvaguardia del territorio, ha scelto "NEST© K250", sistema brevettato, aereo, di drone-in-a-box creato da Dronus, per un'attività di monitoraggio di porzioni del territorio nel quadrilatero compreso tra il litorale domitio, l'agro aversano-atellano, l'agro acerrano-nolano e vesuviano e la città di Napoli, noto come "Terra dei Fuochi". Lo rende noto un comunicato.
    Grazie al sistema d'intelligenza artificiale completamente automatico e alle due telecamere - ottica e termica - "NEST© K250" è in grado di effettuare attività di ispezione e sicurezza con droni H24 e 7/7, raccogliendo, analizzando e trasmettendo immagini e dati in tempo reale con l'obiettivo di contrastare il fenomeno dei roghi e dello smaltimento abusivo di rifiuti.
    L'installazione dei sistemi NEST© K250 è prevista per il prossimo mese di settembre e l'avvio delle operazioni di monitoraggio sarà preceduto da un iter finalizzato a ottenere da ENAC l'autorizzazione per operazioni BVLOS. Le procedure seguiranno un approccio incrementale che vedrà progressivamente ridursi la necessità della presenza dell'operatore umano sul posto. Alla conclusione dell'iter il pilota si troverà in una centrale operativa collegata al sistema tramite rete internet e svolgerà funzioni di solo controllo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA