Covid: Cuneo ancora rossa, sindaco 'decisione inevitabile'

Borgna, dati in calo ma non abbassiamo la guardia

(ANSA) - CUNEO, 12 APR - "Ancora sabato l'indice di contagio ogni 100 mila residenti nel Cuneese era oltre 261: inevitabile la decisione di mantenere ancora alcune restrizioni per i prossimi giorni. Secondo le previsioni degli epidemiologi dell'unità di crisi della Regione, con cui ci siamo confrontati venerdì, tra domenica e domani c'è il tempo sufficiente per scendere sotto la soglia di 250 e allinearsi al resto del Piemonte". Così Federico Borgna, sindaco di Cuneo e presidente della Provincia che per ora, unica nel Nord Italia con la val d'Aosta, resta in zona rossa. Mercoledì dovrebbe arrivare la zona arancione, se il trend in discesa sarà confermato.
    A Cuneo su 56 mila residenti sono oltre 650 i positivi (e altri 340 sono in isolamento). "Analizzando i numeri si vede un leggero trend di decrescita, che non autorizza però ad abbassare la guardia, in quanto il numero dei nuovi positivi nell'ultima settimana risulta sempre rilevante - aggiunge il sindaco Borgna -. Dall'Asl segnalano che è praticamente giunto al termine il primo giro di vaccinazione degli ultra 80enni e sta procedendo a pieno ritmo la somministrazione della prima dose agli ultra 70enni che, in assenza di problemi legati alle forniture, dovrebbe terminare entro la metà di maggio". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie