Responsabilità editoriale Obiettivo Europa

Erasmus+ 2021 - Azione Chiave 2: Progetti di Cooperazione tra organizzazioni e istituzioni – Partenariati per l’eccellenza

Ente promotore: Commissione Europea – Programma Erasmus+ | Scadenza: 26 maggio 2021

L'obiettivo generale del Programma Erasmus+ è sostenere lo sviluppo formativo, professionale e personale degli individui nel campo dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, in Europa e nel resto del mondo, contribuendo in tal modo alla crescita sostenibile, all'occupazione e alla coesione sociale come pure al rafforzamento dell'identità europea.

Il programma rappresenta pertanto uno strumento fondamentale per costruire uno spazio europeo dell'istruzione, sostenere l'attuazione della cooperazione strategica europea in materia di istruzione e formazione e le relative agende settoriali, portare avanti la cooperazione sulla politica in materia di gioventù nell'ambito della strategia dell'Unione per la gioventù 2019-2027 e sviluppare la dimensione europea dello sport.

Le priorità del Programma Erasmus+ riguardano:

  • Inclusione e diversità
  • Trasformazione Digitale
  • Ambiente e lotta al cambiamento climatico
  • Partecipazione alla vita democratica

Il Programma è articolato in 3 Azioni chiave:

KA1 - mobilità ai fini dell'apprendimento ("azione chiave 1")

KA2 - cooperazione tra organizzazioni e istituti ("azione chiave 2")

KA3 - sostegno allo sviluppo delle politiche e alla cooperazione ("azione chiave 3")

Gli obiettivi sono, inoltre, perseguiti tramite le azioni Jean Monnet. 

I progetti sostenuti nell'ambito dell’Azione Chiave 2 devono essere finalizzati a produrre i seguenti risultati:

  • sviluppare approcci innovativi nel coinvolgimento del proprio target
  • favorire un ambiente più moderno, dinamico, impegnato e professionale all'interno delle organizzazioni
  • sviluppare una maggiore capacità e professionalità nel lavorare a livello UE / internazionale
  • sviluppare una maggiore conoscenza e consapevolezza riguardo allo sport e all'attività fisica;
  • sviluppare una maggiore consapevolezza del ruolo dello sport nella promozione dell'inclusione sociale, delle pari opportunità e di uno stile di vita sano;

I progetti finanziati nell'ambito di questa Azione Chiave dovrebbero avere impatti positivi sulle persone direttamente o indirettamente coinvolte nelle attività, come ad esempio:

  • stimolare un maggiore senso di iniziativa e imprenditorialità;
  • sviluppare maggiore competenza nell’utilizzo delle lingue straniere;
  • aumentare il livello di competenza digitale;
  • sviluppare una maggiore comprensione e reattività a tutti i tipi di diversità (sociale, etnica, linguistica, di genere e culturale, fisica)
  • migliorare le competenze per favorire l'occupabilità e la creazione di nuove imprese (compresa l'imprenditorialità sociale);
  • impegnarsi in una partecipazione più attiva nella società;
  • dimostrare un atteggiamento più positivo nei confronti del progetto europeo e dei valori dell'UE;
  • favorire una migliore comprensione e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche dentro e fuori dall’Europa;
  • migliorare le competenze rispetto ai profili professionali (insegnamento, formazione, lavoro con i giovani, coaching sportivo, ecc.);
  • migliorare la comprensione di pratiche, politiche e sistemi in materia di istruzione, formazione, gioventù e sport in tutti i paesi;
  • migliorare la comprensione delle interconnessioni tra istruzione formale e non formale, formazione professionale, altre forme di apprendimento e mercato del lavoro;
  • favorire maggiori opportunità di sviluppo professionale;
  • favorire una maggiore motivazione e soddisfazione nel lavoro quotidiano;
  • favorire l’aumento della pratica dello sport e dell'attività fisica.

A livello sistemico, i progetti finanziati dovrebbero innescare la modernizzazione e rafforzare la risposta dei sistemi di istruzione e formazione e delle politiche giovanili alle principali sfide del mondo di oggi: sostenibilità ambientale, trasformazione digitale, occupazione, stabilità economica e crescita, ma anche competenze civiche e interculturali, dialogo interculturale, valori democratici e diritti fondamentali, inclusione sociale, salute mentale e benessere, non discriminazione e cittadinanza attiva, pensiero critico e alfabetizzazione mediatica.

Impatti attesi Azione Chiave 2:

  • maggiore qualità dell'istruzione e della formazione, del lavoro giovanile e delle pratiche sportive dentro e fuori dall’Europa;
  • sistemi di istruzione, formazione e gioventù più allineati alle esigenze e alle opportunità offerte dal mercato del lavoro e legami più stretti con le imprese e la comunità;
  • migliore fornitura e valutazione delle abilità di base e di quelle trasversali;
  • maggiori sinergie e collegamenti e migliore transizione tra i diversi settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù a livello nazionale, con un migliore utilizzo degli strumenti di riferimento europei per il riconoscimento, la convalida e la trasparenza delle competenze e delle qualifiche;
  • maggiore utilizzo dei risultati dell'apprendimento nella descrizione e nella definizione di qualifiche, parti di qualifiche e curricula, a sostegno dell'insegnamento e dell'apprendimento e nella valutazione;
  • maggiore consapevolezza e apertura alla diversità sociale e maggiore inclusività e accessibilità dei sistemi e delle possibilità educative
  • nuova e rafforzata cooperazione interregionale e transnazionale delle autorità pubbliche nei settori dell'istruzione, della formazione e della gioventù;
  • un uso più strategico e integrato delle TIC e delle risorse educative aperte (OER) nei sistemi di istruzione, formazione e gioventù;
  • maggiore motivazione per l'apprendimento delle lingue attraverso metodi di insegnamento innovativi o migliori collegamenti all'uso pratico delle competenze linguistiche richieste dal mercato del lavoro;
  • interazione rafforzata tra pratica, ricerca e politica.
  • aumento del livello di partecipazione allo sport e all'attività fisica come strumento per la salute e il benessere;
  • maggiore conoscenza su come affrontare le minacce transfrontaliere all'integrità dello sport, come il doping, le partite truccate e la violenza, nonché tutti i tipi di intolleranza e discriminazione, migliore sostegno del buon governo nello sport e sostegno alla doppia carriera degli atleti;
  • maggiore riconoscimento delle attività di volontariato nello sport;
  • maggiore mobilità di volontari, allenatori, dirigenti e personale di organizzazioni sportive senza scopo di lucro;
  • maggiore inclusione sociale e pari opportunità nello sport.

 

Nell’ambito dell’Azione Chiave 2, le organizzazioni attive nei settori dell'istruzione, della formazione, della gioventù riceveranno sostegno dal Programma Erasmus + per promuovere Partenariati per l’eccellenza.

Cosa sono i Partenariati per l'Eccellenza?

I Partenariati per l'Eccellenza sostengono progetti con una prospettiva sostenibile a lungo termine. Nell’ambito di questa tipologia di partenariati vengono supportate le seguenti azioni:

  • Centri di eccellenza professionale (CoVE)
  • Accademie degli insegnanti Erasmus +
  • Azione Erasmus Mundus:
    • Master congiunti Erasmus Mundus
    • Misure progettuali Erasmus Mundus

Queste tipologie di azioni vengono gestite dall'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA).

Dotazione finanziaria complessiva: € 159.000.000

Consulta la scheda completa del bando su Obiettivo Europa

Responsabilità editoriale di Obiettivo Europa.
Per leggere l'articolo completo, registrati su Obiettivo Europa, per attivare il periodo di consultazione gratuita per 15 giorni.