Vaccini: ecco le nuove regole a partire dal 22

Accelerazione per persone fragili e over 80 non ancora raggiunti

Salgono a 409.540 le dosi somministrate in Sardegna, a fronte delle 446.110 consegnate sinora alla Regione, con una percentuale che sale all'88,7%. Un aumento di 11.194 dosi nelle ultime 24 ore. L'isola si piazza così al sestultimo posto della classifica nazionale (la media è dell'89,5)%.

In particolare - secondo i dati del report del Governo - in Sardegna sono stati somministrati 123.991 vaccini agli over 80; 54.551 agli anziani dai 70 ai 79 anni; 17.637 dai 60 ai 69 anni; 88.678 dosi ad operatori sanitari e sociosanitari; 35.190 al personale non sanitario; 34.099 soggetti fragili e caregiver; 17.431 ad ospiti di Strutture residenziali; 10.653 al Comparto Difesa e Sicurezza; 22.092 al personale scolastico; 5.218 nella categoria "Altro".

REGIONE ACCELERA PER ANZIANI E 'FRAGILI' - La Regione accelera ulteriormente sulla campagna di vaccinazione per cittadini over 80 e l'immunizzazione dei pazienti a elevata fragilità e tutti soggetti che, pur non rientrando nella categoria dei fragili, hanno un'esenzione per patologia. Dal 22 aprile i cittadini over 80 non ancora vaccinati, per cui non fosse stata possibile la registrazione sul portale regionale dedicato, potranno prenotare la somministrazione del vaccino contattando, entro il 30 aprile, il 1533, da rete fissa, o i numeri 070.276424 e 070.474747, per chi chiama da rete mobile.

In alternativa sarà possibile inviare una mail all'indirizzo prenotazionevaccini.over80@atssardegna.it indicando le proprie generalità, recapito telefonico e il comune di domicilio o residenza. Gli ultraottantenni allettati o che necessitano di somministrazione del vaccino a domicilio, devono rivolgersi al proprio medico di famiglia. Nel caso questi siano anche portatori di disabilità grave saranno vaccinati anche i familiari conviventi e i caregiver.

Le persone con elevata fragilità, di cui fanno parte i soggetti che hanno un'esenzione per patologia fra quelle specificatamente indicate nell'elenco che sarà disponibile a breve sul portale regionale sardegnasalute.it, i disabili gravi e i soggetti estremamente vulnerabili in carico ai centri specialistici (pazienti oncologici sottoposti a terapia, diabetici con danno d'organo e affetti da malattie rare), indipendentemente dal loro anno di nascita, saranno contattati direttamente dall'Ats sempre a partire dal 22 aprile.

Nel caso di persone che hanno subito un trapianto d'organo o di cellule staminali e di soggetti con disabilità grave, è prevista la vaccinazione dei familiari conviventi e dei caregiver. Un ulteriore novità riguarda i cittadini che, pur avendo un codice di esenzione per patologia, non rientrano nella categoria ad elevata fragilità. I nati dal 1942 al 1957 riconducibili a questa categoria potranno registrarsi al portale vaccinocovid.sardegnasalute.it a partire dalle 12 del 22 aprile e riceveranno un sms con l'appuntamento per la vaccinazione.

Inoltre tutti i cittadini che rientrano nelle categorie non residenti ma domiciliati in Sardegna per motivi di lavoro, di assistenza familiare o per qualunque altro giustificato motivo che imponga una presenza continuativa potranno manifestare la propria adesione alla campagna vaccinale inviando una mail a: prenotazionevaccini.nonresidenti@atssardegna.it indicando nome, cognome, codice fiscale, recapito telefonico, comune di domicilio e autocertificazione (con il modello disponibile a breve sul portale sardegnasalute.it) che attestati i motivi della presenza continuativa sul territorio regionale.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie