Borsa: Europa arretra, bene le banche, non l'industria

In rodine sparso i petroliferi e le auto, giù i farmaceutici

(ANSA) - MILANO, 12 APR - Cedono ancora qualcosa verso fine seduta d'inizio settimana le principali Borse europee, mentre continua in negativo Wall Street e prosegue la lotta al Covid 19. Piatte Parigi (+0,05%) e Francoforte (+0,08%), negative Londra e Madrid (-0,4%). Tiene Milano (+0,2%).
    L'indice d'area del Vecchio continente, Stoxx 600, cede lo 0,4%, sotto il peso di informatica e industria, in parte bilanciati da utility, energia e finanza. In ordine sparso i petroliferi, con rialzi per alcuni, come Equinor (+1,2%9 e ribassi per altri, come Koninklijke (-2,3%), con il greggio che riduce la spinta in salita (wti +1%) a 59,9 dollari al barile.
    Bene la quasi totalità delle banche, soprattutto Lloyds (+2,5%) e Bank of Ireland (+2,2%), con rare eccezioni, come Hsbc (-1,1%). Tra le auto ottimismo soprattutto per Daimler (+1,9%) e Ferrari (+1,2%), non per Volkswagen (-0,6%) e Porsche (-0,4%).
    Giornata no per i farmaceutici, iniziando da Glaxo (-1,8%) e Vifor (-1,5%). Nell'industria pesanti le apparecchiature elettriche, come Siemens Gamesa (-4,8%) e Vestas Wind (-4,3%) e nell'aeronautica Rolls-Royce (-3,5%). In rosso i semiconduttori, soprattutto Nordic Semiconductor (-2,8%) e Soitec (-2,5%), non Dialog (+0,2%). (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video Economia



      Vai al sito: Who's Who

      Modifica consenso Cookie