Mondo

In collaborazione con l’Ambasciata del Qatar

Ambasciatore Qatar, 'auguri all'Italia, mai legami così forti'

'Il peggio della pandemia alle spalle, ora è tempo di rinascita'

ROMA

(ANSA) - ROMA, 02 GIU - "E' un grande piacere per me partecipare alla Festa della Repubblica italiana quest'anno, che ci vede più uniti che mai dopo aver affrontato insieme la pandemia Covid-19. So che non potremo celebrare questa giornata insieme come avremmo voluto e fatto in passato, ma la forza dei legami che uniscono i nostri due Paesi oggi è più concreta e significativa che mai". Lo sottolinea l'ambasciatore dello Stato del Qatar in Italia, Abdulaziz bin Ahmed Al Malki Al Jehani, in un messaggio in occasione della Festa della Repubblica italiana.
    "Come recita il bellissimo inno nazionale italiano, 'L'Italia chiamò' e gli italiani hanno risposto con coraggio, sacrificio, unità e forza di volontà, con gesti di quotidiano eroismo e spirito di solidarietà di fronte alle difficoltà e al dolore imposti dalla pandemia. In questa emergenza l'Italia ha mostrato il suo volto migliore, e lo Stato del Qatar non ha esitato a darle il suo supporto e a farle sentire la sua solidale presenza durante i periodi più difficili".
    "Come ha affermato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, 'l'unità morale fu il cemento della rinascita nel Dopoguerra', e noi rivediamo quell'unità morale anche oggi. Dopo mesi di privazioni e sacrifici, ora si guarda avanti verso una ripartenza, per affermare una crescita che coinvolgerà tutti i cittadini, le istituzioni, le imprese, la comunità scientifica e culturale. Lo Stato del Qatar sarà accanto all'Italia in questa brillante fase di ripresa come lo è stato nel periodo di emergenza sanitaria, consapevole che i periodi difficili affrontati e superati insieme permettono di vivere con più energia e condivisione i momenti di prosperità e ricostruzione".
    "Le sfide che abbiamo davanti sono molte e non solo all'interno dei nostri confini, ma la sinergia che unisce i nostri due Paesi - prosegue l'ambasciatore nel suo messaggio - potrà solo trovare nuove espressioni di fronte a queste sfide.
    Auguro quindi a tutti di celebrare questa giornata con lo spirito che si aveva nel 1946 dopo la guerra quando è nata la Repubblica italiana, consapevoli di essere di fronte ad uno spartiacque con alle spalle un periodo doloroso e davanti l'inizio del tempo della rinascita". (ANSA).
   

In collaborazione con l’Ambasciata del Qatar

Modifica consenso Cookie