21:56

Maltempo: autobus si ribalta sulla Palermo-Sciacca, feriti

Sul posto ambulanze,strada impraticabile per fiume acqua e fango

Chiudi  (ANSA)

Un autobus delle autolinee Gallo-Sais, che copre il tragitto Palermo-Sciacca, si è ribaltato questa sera lungo la statale 624, tra Contessa Entellina e Sambuca di Sicilia. Ci sarebbero diversi feriti. Sul posto sono giunte tre ambulanze e alcune squadre dei vigili del fuoco. Alcuni passeggeri sono riusciti a uscire dal mezzo e hanno preso posto su un altro pullman, anche questo proveniente da Palermo, da cui sono partiti i primi soccorsi. Le cause dell'incidente non sono ancora chiare. La zona dell'incidente, dove nel pomeriggio si era abbattuto un violento temporale, è stata interessata anche da una intensa tromba d'aria.
    La strada a scorrimento veloce Palermo Sciacca, la cosiddetta Fondovalle dove si è ribaltato l'autobus di linea, è interrotta tra Poggioreale e il bivio Gulfa per Sambuca di Sicilia e Santa Margherita Belic , a causa di un fiume d'acqua e di fango che ha reso impraticabile la sede stradale.
    "Ho assistito a scene terribili - racconta un automobilista - Ho visto un autoarticolato trascinato via dalla furia dell'acqua. Non mi sono potuto fermare perchè rischiava anch'io di essere travolto. E' caduta giù tantissima acqua. E' impossibile percorrere la statale. Invito tutti a non mettersi in viaggio". (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    21:28

    Sfregia avversario durante processo a nuova Mala Brenta

    Imputato con una scheggia si scaglia contro un altro in udienza

    Chiudi  (ANSA)

    (ANSA) - VENEZIA, 30 SET - Uno degli imputati nel processo contro la ''nuova Mala del Brenta' è stato aggredito e sfregiato oggi in aula bunker a Mestre da un altro degli imputati nel procedimento, che usando un oggetto affilato, forse una scheggia di vetro, lo ha colpito al volto ed busto. Solo l'intervento della polizia penitenziaria è riuscita a far staccare l'aggressore, Paolo Pattarello, dal suo 'avversario' Loris Trabujo, al quale ha gridato più volte "infame".
        Il ferito, secondo quanto si apprende, è stato subito soccorso, portato in ospedale, e poi riportato in carcere, a Tolmezzo. Le ferite non sarebbero quindi gravi. (ANSA).
       

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      19:57

      Morti in corsia: Cassazione conferma ergastolo Cazzaniga

      Era accusato di aver somministrato farmaci letali a Saronno

      Chiudi  (ANSA)

      (ANSA) - MILANO, 30 SET - E' stata confermata dalla Cassazione la condanna all'ergastolo per Leonardo Cazzaniga, l'ex vice primario del pronto soccorso dell'ospedale di Saronno, in provincia di Varese, accusato di aver somministrato farmaci letali a diversi pazienti tra il 2011 e il 2014. Ci sarà l'appello ter solo in relazione ad un'accusa di omicidio, mentre tutte le altre sono state confermate. Respinto il ricorso del Pg della Corte d'Appello. (ANSA).
         

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        19:36

        Imprenditore ucciso nel Bresciano, ergastolo al nipote

        Mario Bozzoli svanito nel 2015 dalla fonderia di Marcheno

        Chiudi  (ANSA)

        (ANSA) - BRESCIA, 30 SET - La corte d'assise di Brescia ha condannato all'ergastolo Giacomo Bozzoli per l'omicidio e la distruzione del cadavere dello zio Mario, l'imprenditore bresciano svanito nel nulla l'8 ottobre 2015 dalla fonderia di Marcheno. Accolta dunque la richiesta di condanna all'ergastolo avanzata dai pm. La difesa invece aveva chiesto l'assoluzione.
            La sentenza è stata letta dal presidente della Corte Roberto Spanò dopo oltre 10 ore di camera di consiglio. (ANSA).
           

          RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

          18:58

          Amb. tedesco, 'sul caro-energia restiamo solidali con l'Ue'

          Elbling all'ANSA: 'Il nostro piano non viola regole o mercato'

          Chiudi  (ANSA)

          (ANSA) - ROMA, 30 SET - "Non c'è contraddizione con l'Europa, con gli sforzi comuni contro il caro-energia e continuiamo a voler lavorare sul piano della solidarietà. Abbiamo però deciso di mettere in campo un'azione complementare sul mercato interno: una rete di sicurezza, un fondo da 200 miliardi a sostegno dei consumatori, soprattutto domestici e Pmi, senza violare il diritto europeo in materia di aiuti di stato" o creare distorsioni sul mercato. Lo dice, parlando con l'ANSA, l'ambasciatore tedesco a Roma Viktor Elbling, rassicurando Roma e le altre capitali sul piano annunciato ieri dal governo Scholz per contenere l'impatto del caro-gas. (ANSA).
             

            RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

            18:42

            Jebreal contro Meloni. La replica, spiegherà al giudice

            Polemiche dopo parole giornalista sul padre della leader FdI

            Chiudi  (ANSA)

            (ANSA) - ROMA, 30 SET - E' polemica per un tweet di Rula Jebreal, giornalista italo-israeliana di origine palestinese, che ha tirato in ballo la notizia di una condanna del padre (defunto) della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni per spaccio di droga in Spagna. Le sue parole hanno provocato una serie di reazioni indignate da parte di esponenti di Fratelli d'Italia e non solo. "Rula questa è una bassezza", commenta il leader di Azione Carlo Calenda. "E' fango su Giorgia Meloni - interviene il leader di M5s Giuseppe Conte -. Io ,Meloni e Fratelli d'Italia, con il M5S li combatto in tutte le sedi, ma sul piano politico". "Chi fa battaglia politica attaccando non l'avversario, ma mamma, papà, figli...è un piccolo uomo. O una piccola donna", twitta Matteo Salvini In un tweet la giornalista, pur riconoscendo Meloni non colpevole dei reati commessi dal padre (che già all'epoca dei fatti aveva lasciato la famiglia) la accusa di sfruttare quelli commessi da stranieri per colpevolizzare gli immigrati. "Signora Jebreal spero che potrà spiegare al giudice quando e dove avrei fatto la dichiarazione che lei mi attribuisce", ha scritto su Fb la stessa Meloni. A cui risponde la giornalista: "La nuova premier italiana Meloni minaccia di farmi causa per il mio tweet sul complotto della 'grande sostituzione'. Tutti gli autocrati usano queste minacce per intimidire e mettere a tacere coloro che li chiamano in causa e li smascherano. Signora Meloni: non sono intimidita!". (ANSA).
               

              RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

              18:03

              Musica: hit parade, Night Skinny si conferma in vetta

              I Verdena debuttano al secondo posto (e al primo tra i vinili)

              Chiudi  (ANSA)

              (ANSA) - ROMA, 30 SET - Per la seconda settimana consecutiva, il producer Night Skinny con Botox, progetto monumentale che riunisce oltre 40 artisti, si conferma in vetta alla classifica degli album più venduti della settimana secondo le rilevazioni Fimi/Gfk. Al secondo posto (e primi tra i vinili) irrompono i Verdena, al ritorno discografico dopo 7 anni di silenzio con "Volevo Magia", settimo disco di inediti nella carriera della band. Lazza si mantiene ancora nella zona alta della top ten, occupando il terzo gradino con il suo Sirio, davanti ai colleghi rapper Marracash con Noi, Loro, Gli altri (quarto) e Rkomi con Taxi Driver, in classifica ormai da quasi un anno e mezzo.
                  A quindici giorni dall'uscita, scivola dalla seconda alla sesta posizione Eros Ramazzotti, con Battito Infinito, seguito da Blanco con Blu Celeste. Stabili in ottava e nona posizione Bad Bunny con Un verano sin ti e Irama con Il giorno in cui ho smesso di pensare. Chiude la top ten, rientrando tra i primi dieci, Paky con Salvatore.
                  Tra i singoli sempre in vetta Ferrari Remix, brano di James Hype e Miggy Dela Rosa impreziosito da Lazza, seguito dai Pinguini Tattici Nucleari, in doppia versione: con il nuovo brano Ricordi e con la hit estiva Giovani Wannabe. (ANSA).
                 

                RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

                18:03

                Elezioni:Si, Magni senatore, dopo anni un operaio a P.Madama

                Il senatore eletto, "mi occuperò di lavoro, giovani e diritti"

                Chiudi  (ANSA)

                (ANSA) - ROMA, 30 SET - Dopo anni un operaio, con una lunga carriera da dirigente in Fiom-Cgil, conquista un posto da senatore a Palazzo Madama. A raccontare la storia di Tino Magni è l'alleanza Verdi Sinistra di Milano, con cui Magni è stato eletto al collegio Lombardia 2 che comprende le province di Milano, Pavia e Lodi.
                    "Raggiungere questo traguardo è per me grande motivo di orgoglio. - commenta Tino Magni - Non finirò mai di ringraziare tutti quelli che hanno votato Alleanza Verdi Sinistra nel mio collegio e coloro che sono stati al mio fianco in questi mesi.
                    Al Senato cercherò di occuparmi di ciò che più mi sta a cuore: il lavoro, il futuro dei giovani e la lotta per i diritti".
                    (ANSA).
                   

                  RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


                  Modifica consenso Cookie